Arte

La pittrice che viaggia nel tempo

Camillo Langone sogna eccellenti pittori. Oggi è la volta di una pittrice marsicana: Ester Grossi. Che con l'acrilico lo riporta al tempo che fu. Con un stile che, però, guarda al futuro.

I due volti di Alighiero

Sono passati vent'anni dalla morte di Alighiero Boetti, uno dei più originali – e forse illustri – esponenti dell'arte italiana della seconda metà del Novecento. Unico e inimitabile, estroverso e introverso, sciamano e showman, Boetti mostrava il doppio che è in ognuno di noi. Un libro di qualche anno fa, quasi introvabile, ne racconta l'estro.

06-10-2014 | 00:56

Due o tre cose che so sul design

Philippe Daverio ci parla di Inghilterra, Francia e nascita del design. Concepire un oggetto e la sua destinazione. Una questione etica ed estetica. Lezione al Politecnico di Milano.

Il senso del vuoto per Beckett

Molto è stato scritto sul tema del vuoto in Samuel Beckett. Il vuoto in senso fisico e matematico, il vuoto in senso esistenziale, il vuoto nel senso di mancanza di ispirazione o immaginazione, di strumenti comunicativi ed espressivi, il vuoto dei sentimenti, il vuoto dell’attesa e quello della morte. Ma il vuoto in Beckett è anche un vuoto caratterizzato da una specifica fisicità e spazialità, un vuoto che sembra potersi riempire. Insomma un "senso" del vuoto che ha ispirato molti. Anche gli artisti.

07-08-2014 | 01:36

La perfezione di Tiziano

L'Assunta di Tiziano in Santa Maria Gloriosa dei Frari a Venezia incarna la perfezione del pieno Rinascimento. Un'opera che era nelle ambizioni di Raffaello. Ma che solo Tiziano riesce a portare a termine.

Mille modi per dire Michelangelo

I fotografi dell'Ottocento e del Novecento, ma anche quelli contemporanei, interpretano le sculture di Michelangelo con letture spesso opposte. A cosa è dovuto questo fatto? Quale idea sta alla base delle diverse interpretazioni? Arturo Carlo Quintavalle prova a cercare la risposta nell'idea che alcuni intellettuali avevano del confronto tra Michelangelo e Raffaello. A volte riportato nella fotografia.

11-07-2014 | 12:15

Uno schiaffo per Modigliani

Teppista e sfrontato. Così la testata Il Tevere definì il gallerista romano Dario Sabatello all’indomani di un’accesa diatriba con il critico fascista Giuseppe Pensabene. Era il 1936 e a Roma imperversava la campagna per la difesa della razza, dai cui strali non era immune nemmeno l’arte. Sotto accusa gli artisti ebrei, in prima battuta, ma non solo. E su un nudo di Amedeo Modigliani...

04-07-2014 | 01:06

Il sogno delicato dell'acquerello

Un sogno a base di papavero è il meglio che si possa desiderare. Se poi contempla l'arte dell'acquerello Camillo Langone sogna ancora più felice. Perché l'arte è fatta anche di delicatezza.

Il narcisismo di Baudelaire

Ultima parte dell'intervista di Marco Vallora a Jean-Luc Nancy sulla mostra che il filosofo ha curato al Mart di Rovereto nei mesi scorsi, intitolata "L'altro ritratto". Un documento unico, scritto e con la registrazione video, che è anche una lunga riflessione sul senso del ritratto nella storia dell'arte. Da Goya fino alle fotografie di Nadar a Baudelaire.

21-06-2014 | 02:31

Pagine