Cinema

Il Frankenstein che era in lui

I coccodrilli su Gene Wilder li lasciamo ai fiumi di parole che si spenderanno oggi, noi vogliamo ricordarlo con alcuni lampi, che ce lo riporteranno alla mente con quella sua faccia unica, allampanata, irriverente, folle ma anche dolce e drammatica a tratti, laddove uno si addentra quando la nostalgia per un cinema forse irripetibile si farà sentire.

30-08-2016 | 17:49

Il pittore Michael Cimino

Lorenzo Longagnani

Michael Cimino se ne è andato qualche giorno fa. Era un artista puro, purissimo, al punto da non venire del tutto compreso da gran parte di pubblico e neanche – fino n fondo – dai cosiddetti addetti ai lavori. Per cui, quando alcuni comportamenti eccessivi e qualche errore delinearono il suo profilo di regista, non tardarono ad arrivare critiche negative e un declino troppo prematuro.

11-07-2016 | 13:29

Almodovar tra Eschilo e Mondrian

Julieta, l’ultimo film di Almodovar già in sala – dopo un recente passaggio a Cannes curiosamente anonimo - ci riporta finalmente al Pedro Almodovar dei tempi migliori. Come nelle opere precedenti la forza principale sta nel personaggio femminile al centro della vicenda. Julieta è una protagonista dalle complesse dinamiche personali e sociali e non a caso nasce fondendo ben tre protagoniste di altrettanti racconti del premio Nobel Alice Munro.

31-05-2016 | 16:04

La festa della donna in un film

"Caramel", diretto e interpretato dalla splendida Nadine Labaki, è un “film femmina”, nel senso più diretto e morbido del termine, che raccontiamo nel nostro personalissimo 8 marzo 2016, quando più che mai conoscere l’animo di un Paese come il Libano al di fuori delle notizie dei telegiornali è utile e, perché no, necessario (oltre che bello).

08-03-2016 | 09:15

Quello spostato di Clark

Oggi ricorre l’anniversario della nascita di uno dei leoni del cinema americano, un uomo di fascino ineguagliabile: Clarke Gable. 1961 però due teste niente male, una armata di penna e l’altra di cinepresa, decisero di offrirgli un personaggio degno della sua storia. Arthur Miller e John Houston con “Gli spostati” firmano insieme un piccolo capolavoro d’avanguardia.

01-02-2016 | 16:03

Pagine