Storie

Fenomenologia di Alberto Angela

Parafrasando Bachtin Alberto Angela è l'uomo epico, colui che dotato di “straordinaria bellezza, integrità, purezza dell'immagine”. L’immagine pubblica ruota intorno alla missione della divulgazione culturale, al destino quasi profetizzato dall’attività del padre: non c'è spazio per le fragilità proprie dell’uomo privato.

11-01-2017 | 18:43

Un nefasto Don Chischiotte

Cosa dovrebbe vedere, se avesse occhi, l'italiano di buoni sentimenti politici, ossia l'italiano che non vada a Cuba per fare sesso? Un paese stremato da mezzo secolo di gestione economica demente e sgangherata. Però, nel giorno del suo settantatreesimo compleanno, mi sono ritrovato, con mia sorpresa, a gridargli: "Fidel, amor de mi juventud, feliz cumpleaño".

27-11-2016 | 11:45

Buon compleanno campione triste

Mike Tyson per un incontro guadagnò la bellezza di 60 milioni di dollari. La leggenda racconta che il giorno dopo, insieme alla sua pletora di cortigiani impenitenti, andò da un concessionario Ferrari e ne comprò cinque, ovviamente del modello più costoso. Poi entrò in una gioielleria e prese un diamante grosso come una noce. Infine ordinò due tigri bianche da tenere nel giardino della sua villa a Las Vegas. Insomma in poche ore aveva già dilapidato la metà dei dollari che aveva guadagnato sul ring della sera prima.

30-06-2016 | 14:44

The Rumble in the Jungle

Lorenzo Longagnani

Il match più pagato della storia del pugilato viene definito nel 1973 in un lussuoso albergo di Parigi, cinque milioni di dollari a testa ai contendenti versati direttamente da Joseph Mobutu, dittatore dello Zaire in cerca di visibilità. I due contendenti si chiamano George Foreman e Muhammad Alì.

10-06-2016 | 22:54

Il silenzio costituente e Mozart

Gli spazi di partecipazione politica sono ormai ridotti al voto. Cittadini consumatori di democrazia che devono tornare ad esserne produttori. Politica fatta di cartelli, silenzio e musica di Mozart. Tra gli organizzatori il filosofo Stefano Bonaga e la politologa Nadia Urbinati.

La Cina è (sempre) più vicina

Wang Zhen, all'epoca Primo ministro cinese incaricato dello sviluppo industriale, si recò in Gran Bretagna nel 1978. La conoscenza di Wang del capitalismo britannico era in gran parte derivante dagli scritti di Marx. A Londra si aspettava di trovare bassifondi e povertà, miseria e sfruttamento. Con grande sorpresa scoprì che il suo stipendio era solamente un sesto di quello di uno spazzino della città.

27-04-2016 | 15:02

Salvare il pianeta? Basta balle!

Sono passati ben 23 anni dalla prima Conferenza sull’Ambiente e sullo Sviluppo delle Nazioni Unite tenutasi a Rio De Janeiro nel 1992, prima occasione nella quale, le nazioni del mondo hanno cominciato a mettere in scena questo balletto grottesco. Da allora le conferenze sui cambiamenti climatici, di cui l'ultima conclusasi a Parigi lo scorso 12 dicembre, sono state tanto numerose quanto totalmente inutili.

26-12-2015 | 20:33

La basilica d'oro di Venezia

Venezia fu figlia di Bisanzio e parte integrante dell’Impero Romano d’Oriente per secoli. Il rapporto tra le due identità ebbe alti e bassi, ma appena il potere secolare della nuova Roma tracollò, Venezia ne approfittò emancipandosi e addirittura conquistando l’antica capitale. Fu la cosiddetta quarta crociata del 1204 che permise alla città lagunare di impossessarsi d’ingenti tesori. Il ricettacolo di così citate bellezze divenne la Basilica di San Marco.

11-12-2015 | 17:23

Pagine